SALA MANZONIANA

SALA MANZONIANA
TELEFONO 345/1577649

Descrizione

 

La Sala Manzoniana di Lesa, ospitata in uno spazio alle spalle di Villa Stampa, proprietà quest’ultima della seconda moglie di Manzoni e del figliastro Stefano Stampa, fu aperta nel 1979 per interessamento dell’allora sindaco di Lesa Giuseppe Marenzi che da subito richiese la collaborazione di casa Manzoni, Centro Nazionale di Studi Manzoniani, e trovò, nell’allora presidente professor Claudio Cesare Secchi, un valido sostegno nel voler rendere testimonianza dei ripetuti soggiorni a Lesa, tra il 1839 e il 1861, del grande scrittore.

La Sala Manzoniana fu quindi allestita grazie ai prestiti di Casa Manzoni e dei Padri Rosminiani di Stresa; diversi cimeli e ricordi del Manzoni, di Teresa Borri, del figliastro Stefano e del Rosmini vennero prestati dalle due istituzioni affiancandosi così al corposo lascito dell’eredità Carcano giacente presso il Comune di Lesa; un lascito che comprende, oltre alle carte private della famiglia Carcano, anche importanti epistolari e documenti di quella poliedrica figura che fu Giulio Carcano: poeta, romanziere, traduttore di Shakespeare, Senatore del Regno, tra i primi biografi di Manzoni.

A metà dell’Ottocento, sulla sponda piemontese del lago Maggiore, si venne creando un circolo di intellettuali che, un po' “perché l’Aquila fin là non distendeva le penne”, come scrisse il Tommaseo sui soggiorni manzoniani, un po' perché parecchi vi avevano casa, costituì un punto di riferimento politico e culturale per molti. Nello spazio di pochi chilometri abitavano Massimo d’Azeglio, gli Arconati, i Provana di Collegno, Adelaide Cairoli, Cesare Correnti, Antonio Rosmini, Alessandro Manzoni, Giulio Carcano e Ruggero Bonghi. La Sala Manzoniana si presenta oggi come la custode di molte memorie del nostro Risorgimento e tra le sue mura sono custoditi libri, documenti e testimonianze di quel periodo della nostra storia italiana.

L’attuale curatore, dr. Alberto Sormani, grazie al sostegno del Comune di Lesa e alla ristabilita collaborazione con istituzioni culturali quali Casa Manzoni, ha voluto arricchire la Sala con prestiti e cimeli della famiglia Manzoni e del Rosmini dedicando anche alcune bacheche alla fortuna editoriale de I promessi sposi. Importantissima la sezione dedicata a Giulio Carcano e alla sua produzione letteraria. Ricorrendo nel 2023 il 150° anniversario della morte di Alessandro Manzoni il compianto professor Angelo Stella, presidente di Casa Manzoni e tra i maggiori studiosi del grande scrittore, volle da subito sostenere il nuovo percorso intrapreso alla Sala Manzoniana di Lesa perché essa rappresenta “un capitolo significativo della storia culturale di codesta area del lago Maggiore, che poi è storia italiana”.

La Sala Manzoniana è stata riaperta sabato 25 maggio 2024 con una cerimonia di inaugurazione. La riapertura, dopo importanti lavori di restauro sostenuti dal Comune di Lesa negli ultimi mesi, è stata l’occasione per inaugurare il nuovo indirizzo culturale di un luogo che entrerà a far parte del Grand Tour manzoniano.

La Sala Manzoniana è aperta da maggio a settembre, dal giovedì alla domenica con orari di apertura sia alla mattina che al pomeriggio. L’apertura è resa possibile grazie all’impegno della locale amministrazione e ai volontari lesiani amanti della cultura e della memoria dei grandi italiani che hanno vissuto in queste zone. Per la prenotazione in altri periodi/giorni o per gruppi, scolaresche o studiosi, come anche per info, è attivo un numero di telefono dedicato 345/1577649.

Orari apertura: da maggio a settembre, dal giovedì alla domenica

Mattina:               10.00-12.00

Pomeriggio:          16.00 -18.30 (nel periodo estivo orario variabile fino alla sera)

 

Modalità di accesso

Dal Lungo Lago di Lesa procedere per via Gibertini fino all'incrocio con via Alla Fontana in direzione Belgirate

Indirizzo

Via alla Fontana n.18 - 28040 Lesa (NO)
TELEFONO 345/1577649


Orario per il pubblico

Da maggio a settembre, dal giovedì alla domenica

 

Mattina:               10.00-12.00

Pomeriggio:          16.00 -18.30 (nel periodo estivo orario variabile fino alla sera)

TELEFONO 345/1577649

Ultimo aggiornamento: 25/06/2024, 10:43

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri